Spugna di luffa

La luffa è una spugna completamente vegetale e naturale al 100%, ipoallergenica e biodegradabile, derivata dall’essiccazione dell’omonimo ortaggio molto simile a una comune zucchina.

La luffa cilindrica (o luffa aegyptica) è una pianta della famiglia delle cucurbitacee, stretta parente di zucchine e cetrioli, originaria dell’Asia e molto conosciuta e coltivata in oriente. La polpa del suo frutto, a maturazione avvenuta, diventa solida ed elastica e può essere utilizzata come una vera e propria spugna vegetale.

Com’è realizzata

La realizzazione delle spugne dai frutti della luffa può avvenire in quanto la maturazione degli stessi porta la loro polpa a trasformarsi in una sorta di tessuto fibroso adatto a essere utilizzato per strofinare la nostra pelle o le superfici della nostra casa in sostituzione delle spugne di origine animale o sintetica.

Quando i frutti della luffa si sono completamente essiccati, vengono pelati, in modo da lasciare emergere in superficie la sostanza fibrosa ed elastica che li renderà utilizzabili proprio come se fossero delle normali spugne.

Proprio da questo punto di vista, la spugna vegetale in luffa si rivela completamente ecosostenibile, in quanto la sua coltivazione e la sua produzione non minaccia in alcun modo l’ambiente e i suoi esseri viventi.

Le spugne di luffa sono completamente biodegradabili, a differenza delle spugne realizzate impiegando materiali sintetici.

Come utilizzarla

Strofinando la pelle con una spugna di luffa si ottiene un benefico effetto esfoliante, che permette alla nostra pelle di rigenerarsi.

Le spugne di luffa possono essere utilizzate per l’applicazione sulla pelle di saponi, detergenti naturali od oli vegetali puri per il massaggio.

Possono essere inoltre impiegate per la pulizia della casa e per il lavaggio delle stoviglie, naturalmente utilizzando dei prodotti naturali o ecologici, in modo che le faccende domestiche risultino completamente rispettose dell’ambiente.

Le spugne di luffa possono essere risciacquate e strizzate facilmente. Durano a lungo nel tempo e non ammuffiscono, posso essere messe in compostiera una volta usurate.

Con la sua fibra morbida, la spugna di luffa è adatta a tutti i tipi di pelle, anche quelle sensibili.

Questa spugna permette l’eliminazione delle cellule morte che si accumulano sulla superficie, rendendo la pelle sana e tonica.

E’ utile quindi anche prima del trattamento epilatorio, poiché oltre a levigare la pelle, aiuta i pori ad aprirsi facilitando l’epilazione anche sui peli incarniti.

Inoltre, la spugna di luffa aiuta a migliorare la circolazione cutanea del sangue.

Vediamo come usare la spugna di luffa per esfoliare:

  • Spazzolate leggermente la pelle con una spugna di luffa a secco per rimuovere la pelle morta.
  • Entrate nella vasca o sotto la doccia e bagnate il corpo.
  • Applicate un detergente sulla spugna di luffa inumidita.
  • Massaggiate tutto il corpo con la spugna di luffa ed il sapone.
  • Usate la spugna di luffa strofinando con piccoli movimenti circolari senza usare molta pressione.
  • Sciacquate la pelle con acqua tiepida.
  • Dato che l’esfoliazione può causare secchezza della pelle, è necessario applicare la crema idratante dopo la doccia.